Rumore: un piano per convivere e ridurre i conflitti

zonizzazione_acustica

La “movida” non si deve risolvere in un conflitto tra residenti e gestori sul rumore.
Su mia iniziativa il Consiglio Comunale di Como ha adottato (Delibera n. 80 del 19/12/2016) la “zonizzazione acustica” e il relativo Regolamento. È stato reso disponibile (finalmente!) uno strumento che definisce le regole e le condizioni per ridurre il conflitto tra opposte esigenze.
Al centro urbano è stata attribuita una “classe acustica” relativamente elevata, tipicamente usata nelle località balneari, individuando, per contro, fasce orarie definite e chiare possibilità/ limiti di deroga, per garantire sia il diritto alla quiete sia quello delle attività lavorative e del tempo libero.
Nella città non può “comandare” uno solo: convivono interessi contrapposti e la civiltà si misura nella capacità di farsi carico dei bisogni e arrivare a individuare e condividere diritti e doveri di ciascuno.
Si è anche concluso l’iter delle osservazioni che il Consiglio si appresta a far proprie chiudendo così il lungo iter amministrativo (iniziato nel 1997).

zonizzazione_acustica